Qual’è la rubinetteria perfetta per il tuo bagno?

Il bagno, come la cucina è uno degli ambienti più importanti della propria casa. Sia nel caso si debba arredare un nuovo bagno sia in caso di una ristrutturazione, la scelta degli accessori non deve essere mai trascurata. Il mercato propone tantissime possibilità per quanto riguarda la scelta della rubinetteria che assume notevole rilevanza nello studio, nella progettazione e realizzazione del bagno.

Optare per alcune soluzioni rispetto ad altre può sembrare complicato ma in realtà per ottenere risultati soddisfacenti è utile seguire dei pratici consigli:

1 – Perché è così importante fare una scelta di stile?

Prendere in considerazione lo stile del proprio bagno consente di non fare errori e di creare un ambiente caratterizzato dall’armonia tra i vari elementi che lo compongono.

Scegliere tra i vari modelli che vanno dal classico al moderno, ed esistono davvero tante possibilità di scelta, dipende innanzitutto dallo stile del proprio bagno e cioè dai colori e dalle forme che più si adattano a lavabi, docce o vasche e sanitari.

Se proprio non siete riusciti a resistere e al momento dell’acquisto dei sanitari avete scelto quelli “sospesi”, grazie alla praticità con cui si puliscono, è consigliabile scegliere i rubinetti dallo stile moderno.

2 – Pensi che il tuo badget possa essere un limite alla tua scelta?

Chi progetta i rubinetti oggi sa bene quanto la maggior parte di noi sia attento ai particolari ma non è sempre disposto a spendere una fortuna per gli accessori per la casa. Vi consiglio di chiedere un parere a persone qualificate o che hanno esperienza nel settore, per poter scegliere serenamente la rubinetteria che può rispecchiare tutte le vostre esigenze, secondo il vostro badget. Ricordate, però, che sarà difficile trovare finiture resistenti a prezzi particolarmente economici. Di solito è consigliabile una finitura cromata. Quest’ultima garantisce un buon rapporto qualità-prezzo e si può adattare a tutti gli stili di bagno.

E’ importante sapere che ad un prezzo esageratamente basso corrispondono costi di manutenzione più alti se pensiamo ai cambi di cartucce e problemi come il gocciolamento dei rubinetti.

Alcuni rubinetti, inoltre, possono essere installati in modo semplice e sicuro o riparati (in caso di gocciolamento).

Riuscire a riparare autonomamente un rubinetto, evitando l’intervento dell’idraulico significa ovviamente risparmiare.

Esistono in commercio rubinetti con la cartuccia a risparmio d'acqua, in cui, grazie all’apertura a doppio scatto, si garantisce il risparmio dell’acqua erogata. Di solito una buona cartuccia in ceramica garantisce durabilità nel tempo.

3 – La rubinetteria esteticamente attraente.


Di solito scegliamo colori classici per i nostri rubinetti, colori che vanno dall’argento all’ottone. Negli ultimi anni, però, si stanno affermando rubinetti che possiamo definire di tendenza, non soltanto per il tipo di beccuccio, (quello piano eroga il flusso d’acqua come se fosse una cascata, mentre altri sono particolarmente inarcati da raggiungere quasi il bordo del lavabo) ma per il colore. Oltre ai colori tradizionali (l’argento e l’ottone), nelle finiture lucide, opache o satinate, si tende sempre di più a scegliere nuovi colori come:

• il bianco che esprime luminosità e igiene;

• il nero che esprime l’eleganza;

• il rosso che è il colore della passione e dell’energia, esprime l’esuberanza;

• il verde è un chiaro riferimento alla natura. Le varianti pastello sono cariche di proprietà rasserenanti, le varianti più accese possono essere utilizzate per ambienti bagno più vivaci.

Ricordiamo ovviamente che, se volessimo optare per una scelta di colore particolare dovremmo fare molta attenzione allo stile generale del bagno. Di solito i colori bianco, nero, rosso e verde sono facilmente adattabili ad un bagno dal design minimale e contemporaneo.

Dal punto di vista del materiale, in Italia l’acciaio inox (in finitura cromata o satinata) è indiscutibilmente la scelta più comune. Questo per la sua alta resistenza cui si aggiunge a una pulizia veloce e semplice.
L’ottone ha più o meno le stesse caratteristiche dell’acciaio inox ma trova meno diffusione negli ultimi anni, perché più adatto a un’estetica classica o a particolari elementi d’arredo.
Dare rilevanza all’estetica e cercare soluzioni particolarmente creative non deve, però farci perdere di vista un aspetto altrettanto importante e cioè la funzionalità della rubinetteria.

4 - Alcuni rubinetti sono più funzionali di altri.


Proprio la funzionalità dei rubinetti non va sottovalutata. I miscelatori si distinguono in quelli detti monocomando, rubinetti tradizionali, termostatici e con leva clinica.

• I primi, i monocomando sono montati su di un unico tubo per cui, spostando la leva da destra a sinistra, si ottiene un passaggio graduale della temperatura dell’acqua, da fredda a calda. Alzando la leva il rubinetto si apre, abbassandola si chiude. Questo tipi di rubinetto sono più adatti, in termini di sicurezza, se in casa ci sono bambini o persone anziane che di solito hanno problemi motori. Sono da preferire anche per la comodità con cui possono essere aperti in caso di mani sporche e per la regolazione della temperatura.

• Nei rubinetti a tre fori, cioè quelli tradizionali, le leve sono due e regolano la temperatura indipendente l’una dall’altra. Questo tipo di rubinetto è sempre più in disuso perché considerato meno sicuro e meno ergonomico rispetto ai nuovi tipi.

• I rubinetti termostatici sono un elemento valido soprattutto per le docce e le vasche da bagno, in quanto sono capaci di autoregolare la temperatura ideale grazie ad in termostato interno. Prevede, inoltre, un sistema di sicurezza in grado di bloccare il superamento dei 38 gradi dell’acqua.

• Infine, i rubinetti con leva clinica sono maggiormente usati negli ambienti pubblici. La leva può essere azionata con il gomito e per questo garantisce igiene e grande facilità di utilizzo.
Esistono, in commercio, delle collezioni di rubinetteria da bagno con combinazioni geometriche di grande seduzione. Combinare l’estetica, l’elevata praticità e la funzionalità in un giusto mix della nostra rubinetteria, non solo è possibile ma ci dà la possibilità di creare degli ambienti piacevolmente vivibili.



Se nel bagno, così come in ogni altra stanza della casa, i dettagli sono davvero qualcosa che può fare la differenza, diventa, allora necessario dedicare il giusto tempo alla scelta della rubinetteria da bagno. Bisogna decidere con calma, con cura, pensando a quanto i rubinetti saranno presenti nella nostra vita, in quanto non sono semplici accessori, talvolta molto attraenti, ma elementi predisposti a garantire la nostra igiene personale e quella di tutta la nostra famiglia.